Info

Bergamo, forte di un 36% di spostamenti ‘a zero emissioni’, cioè realizzati tramite l’utilizzo di trasporto pubblico, di bici o di mezzi sharing, si è aggiudicata un punteggio pari a 5 nelle politiche per la mobilità, il più alto possibile, al pari di Milano, Ferrara, Bologna, Torino e Firenze.

«Il risultato conseguito da Bergamo è un ulteriore riconoscimento degli sforzi che in questi anni abbiamo condotto per fare in modo che il modello di ripartizione modale raggiungesse, in termini di share di trasporto collettivo e mobilità attiva, soglie confrontabili con quelle europee». Così Gianni Scarfone, direttore generale di Atb Bergamo, ha commentato il posizionamento ottenuto dalla città orobica nel rapporto di Legambiente sulla mobilità a emissioni zero intitolato Città MEZ 2020.

Un risultato di pregio, insomma, reso ancora più significativo dal fatto che è stato assegnato alla città lombarda a poche settimane di distanza dal drammatico sviluppo pandemico che ha colpito duramente l'area di Bergamo. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, i dati di Atb rivelano già «segnali molto incoraggianti: stiamo assistendo a un ritorno al tpl», spiega Scarfone.