Info

In Emilia-Romagna è stato varato un piano per l’acquisto di 1.600 autobus a basso impatto. In particolare, nei prossimi cinque anni scenderanno in strada 600 nuovi mezzi.

Obiettivo dell'ente regionale? «Arrivare a un parco circolante non inquinante, con un investimento pubblico di 440 milioni di euro.  Questo, vede coinvolte anche le città ad alto inquinamento e con popolazione superiore a 100mila abitanti. Un investimento complessivo stimato in circa 600 milioni di euro, considerando anche il contributo delle Aziende di trasporto pubblico locale». Questo quanto si legge nella nota diramata dalla regione.

Si parte con un primo investimento di circa 320 milioni di euro. Di questi, 190 milioni ripartiti dalla Regione su tutto il territorio: 153,9 milioni del Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile destinati all’Emilia-Romagna con cui verranno acquistati 857 mezzi (di cui 294 in circolazione già nel prossimo quinquennio, così ripartiti: per il 92% a metano o ibridi a metano, per il 4% elettrici e il 4% a gasolio) e 35,8 milioni dal ministero dell’Ambiente per le Regioni del Bacino Padano, per completare l’acquisto, sempre nei prossimi 5 anni, dei restanti 300 nuovi autobus. La quota rimanente viene assicurata dalle Aziende di trasporto pubblico locale dell’Emilia-Romagna.