La Fiera

Si è chiuso il 26 ottobre alla Fiera di Rimini l’unico marketplace italiano dedicato al mondo degli autobus per il turismo e al Trasporto Pubblico Locale.

 

Si è chiuso il 26 ottobre 2018, con l’apprezzamento di tutta la bus travel industry l’ottavo International Bus Expo, che sotto le insegne di Italian Exhibition Group ha riunito alla fiera di Rimini sia i grandi brand mondiali costruttori di mezzi da trasporto che le imprese della filiera, fino ai servizi e alle innovazioni dei format di business.

Le attese hanno trovato conferma e anzi sono state superate: IBE, biennale, rappresenta la vetrina di riferimento per il bacino del Mediterraneo in un settore che guarda con fiducia al futuro grazie a consistenti risorse economiche disponibili per rinnovare il parco mezzi destinato al trasporto di persone in movimento, per vacanza e sulle linee del Trasporto Pubblico Locale, caratterizzato per il 90% dai bus. 140 le aziende presenti nei padiglioni, estremamente soddisfatte per la qualità dei contatti business e per un’affluenza in crescita di circa il 25% rispetto all’ultima edizione.

Un miliardo di euro – è stato detto a IBE – è la cifra disponibile per l’acquisto di nuovi mezzi da parte delle amministrazioni pubbliche. La stima è che nei prossimi 18 mesi entreranno in circolazione 5-6.000 nuovi autobus e che fino al 2030 duemila autobus ogni anno entreranno in servizio, con incentivi per la mobilità sostenibile.

E’ emersa ad IBE 2018 la volontà degli attori primari di partecipare ad un driver comune per guidare la stagione di crescita del settore autobus. Ciò trova sponda solida nel dna di IEG, player fieristico che con le sue manifestazioni afferma i valori della sostenibilità e della tutela dell’ambiente. La sfida della transizione energetica è affrontabile e sostenibile grazie alla disponibilità di nuove tecnologie utili a questa rivoluzione. Tutti fattori decisivi nella pianificazione urbana delle città e dei collegamenti turistici, a supporto dei nuovi stili di vita.

Analoga fiducia da tutta la filiera del trasporto turistico e di linea, con nuovi modelli presentati in anteprima, tecnologie a supporto del contenimento dei consumi e della sostenibilità ambientale dei mezzi, così come il moltiplicarsi di servizi a supporto del viaggio, della sua gestione e programmazione.

Grazie al coinvolgimento attivo delle associazioni, ANAV, ASSTRA e AGENS, il palinsesto dei convegni ha quindi riflesso i segnali di una filiera tecnologica, innovativa e in forte sviluppo sia sul fronte della produzione che dei servizi.

>>Continua